Ahia la puntura!

Qualche giorno fa sono andato con la mamma in un posto un po’ strano, che si chiama centro vaccinale. Io non sapevo bene cosa volesse dire, ma il nome non mi piaceva per niente.
Quando siamo arrivati, mi sono ricordato che ci ero già stato lì, con NonnoC. Mi sa che era venuto lui perché fa il dottore. Questa volta però sono andato solo con la mamma, e ho pensato che era un buon segno. Vuol dire che del dottore non c’era bisogno.
image

Dopo essere entrati, siamo andati in una stanza e la mamma ha scritto su alcuni fogli; poi ci siamo seduti ad aspettare che chiamassero il nostro numero.
Dopo poco, è arrivato il nostro turno e siamo entrati in un posto che si chiamava stanzauno, con due signore vestite con una lunga camicia bianca. Erano un po’ buffe, a dire il vero.

Quando hanno detto a mamma di spogliarmi sono diventato un po’ sospettoso; quando poi ho sentito che dicevano signoraoralotengafermo ho iniziato a preoccuparmi. Una delle due signore buffe mi ha ficcato una cosa appuntita prima in una gamba, e poi pure nell’altra. Io non sapevo bene cosa stesse succedendo, e allora ho pianto. Forte. Poi però quella antipatica che mi aveva punzecchiato ha consigliato a mamma di darmi un pochino di latte, e io ho pensato che forse poteva essere arrivato il momento di fare uno spuntino fuori programma.

Due pizzichi in cambio di una tetta: in fin dei conti, non è andata così male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...