Le carezze sulla testa

A me piace addormentarmi da solo nel mio lettino. La mia mamma mi dà un bacetto sulla guancia, mi dice buonanottepiccolotto e mi copre con la copertina con l’orsetto. Se è un po’ distratta, riesco a mettermi in bocca il pollice sinistro, che è il mio preferito, altrimenti mi accontento del ciuccio. Poi spegne la luce e se ne va.
image

Anche se faccio finta di niente, so bene che dopo qualche minuto lei torna a controllare che io mi sia addormentato: accende la luce nel corridoio, entra piano piano nella cameretta cercando di non inciampare nei giochi che sono rimasti sul pavimento e guarda se sto dormendo. Qualche volta io tiro su la testa e la guardo facendo un sorriso tanto grande che il ciuccio mi cade di bocca, però di solito faccio finta di dormire.

Appena torna a casa, anche il mio papà viene a vedere come sto: lui di solito mi illumina la faccia con il cellulare, mi sistema un po’ la coperta sulle spalle perché se ho sempre il raffreddore è perché mamma non mi copre e in camera fa troppo freddo. Così dice lui.

Ma il momento più bello è quando mamma va a dormire: con già il pigiama, entra zitta zitta nella cameretta, si avvicina al letto e mi fa tre o quattro carezze sulla testa, piano piano. Se ci arriva, se io non sono finito nell’angoletto in fondo vicino al muro, mi dà anche un bacetto sulla guanciotta.
E allora io so che posso dormire tranquillo.

Annunci

2 pensieri su “Le carezze sulla testa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...