Aspettami lì

Sono seduto nel mio passeggino, legato come un pollo, con giacca e cappello, sul pianerottolo di casa. Mamma è in mutande, si deve vestire e deve prendere tutti i pezzi che ci servono per uscire: telefono, portafogli, chiavi di casa, occhiali da sole, ciuccio.
Mi guarda e mi dice arrivosubito. Dove subito vuole dire almeno cinque minuti, ma pazienza.

image

Abbiamo appena parcheggiato la macchina, io sono nel seggiolino con le cinture allacciate. Mamma deve scendere dalla macchina, prendere la sua borsa dopo averci rimesso dentro tutte le cose che sono sparse sul sedile, aprire il bagagliaio e tirare fuori passeggino, parasole, coprigambe e mettere insieme tutti i pezzi. Mamma mi guarda e mi dice unattiminoeh.

Sono nel mio seggiolone, seduto vicino al tavolo da pranzo. Davanti a me, quel gioco che si appiccica e che non si può spostare neanche tirando fortissimo e qualcuno dei miei animaletti di plastica colorata. Mamma deve andare a fare pipì, che sono dieci minuti che saltella per tutta la cucina e mi dice unminutoetorno.

Allora mamma, mi spieghi perché mi dici sempre aspettami lì? E dove vuoi che vada, che non mi posso muovere, mannaggia?

Annunci

3 pensieri su “Aspettami lì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...